Il sito è in ricostruzione, a breve saremo online con il nuovo.

Se tutte  le ragazze del mondo, si dessero la mano
allora ci sarebbe un girotondo intorno al mondo.
Se tutti  i ragazzi del mondo volessero una volta diventare marinai,
allora si farebbe un grande ponte, con tante barche, intorno al mare.
Se tutta la gente si desse la mano, se il mondo, veramente, si desse una mano
allora si farebbe un girotondo, intorno al mondo.
(Paul Fort – Sergio Endrigo)

Il progetto è la forma di animazione principale adottata da Reggio Emilia per dare corpo e anima alla relazione istituzionale con un’altra città del mondo.

Il progetto è un mezzo per dare significato al gemellaggio ma anche occasione per conoscere nuovi partner e territori, in una relazione intrinseca di scambio che porta alla costruzione di nuovi rapporti e di gemellaggi.

Se volessimo usare una metafora, i progetti rappresentano i mattoni che formano un “ponte” ideale tra due o più comunità che vogliono mettersi in connessione.

I progetti possono essere a finanziamento europeo, nazionale, regionale; possono essere di cooperazione allo sviluppo (definizione che reputiamo obsoleta e che dovrebbe essere ripensata), di cooperazione decentrata, tematici o territoriali.

I progetti non si possono misurare sulla base del valore economico che questi producono, ma devono essere considerati nel loro insieme come se fossero colori che compongono uno stesso quadro. Lo scambio con una città gemellata promosso da una scuola del territorio ha la stessa dignità e valore di un progetto finanziato dall’Unione Europea, in quanto sono entrambi fondamentali per accrescere il significato dei gemellaggi e delle relazioni internazionali.